preload
ott 15


Presso Unimanagement , Sala Agorà in Via XX Settembre, 29 a Torino si è tenuta la presentazione e premiazione dei migliori progetti della competizione lanciata nei mesi scorsi dal Comune di Torino ai propri dipendenti, per valorizzare all’interno dell’organizzazione processi e idee innovative trasformandole in nuovi servizi, prodotti o soluzioni in grado di contribuire a migliorare le performance dell’Amministrazione, attraverso la riduzione degli sprechi e la valorizzazione delle risorse.
InnovaTo si colloca all’interno del progetto Torino Smart City con cui si vuole incentivare, anche all’interno della Pubblica Amministrazione, l’adozione di strumenti che abilitino la partecipazione e la condivisione di conoscenze e idee.

I 5 migliori progetti premiati

5 x mille:partecipazione = informazione:trasparenza
Promuovere la scelta per la destinazione del 5xmille sulle dichiarazioni dei redditi dei torinesi, tramite l’impegno a destinare tali importi a progetti specifici scelti e individuati dai cittadini con il coinvolgimento delle diverse direzioni, da sostenere con gli importi devoluti al Comune di Torino. I cittadini potrebbero in questo modo verificare l’investimento delle somme devolute, realizzando un processo virtuoso di trasparenza pubblica che favorisce una maggior adesione dei contribuenti.

Smart solutions for smart procurement
Attivare all’interno dell’organizzazione un team responsabile di promuovere contenuti innovativi negli acquisti di beni e servizi, che operi in modo integrato con l’attuale organizzazione.

Web meeting: più efficienti, più eco
Piattaforma gratuita di “web meeting”, che senza oneri per l’Amministrazione consenta a direttori e dirigenti di svolgere le riunioni senza che sia necessario il loro spostamento fisico, con conseguente risparmio sia in termini economici sia ecologici.

Sostituzione modello cartaceo per segnalazione di danneggiamenti, con modello telematico
Applicativo informatico per la gestione delle segnalazioni di degrado, inconvenienti, danneggiamenti, guasti. L’opportunità che si vuole cogliere attraverso la trasmissione telematica delle segnalazioni è quella di assicurare, da un lato, la tempestiva gestione degli interventi di ripristino da porre in essere; dall’altro di offrire uno strumento informatico in grado di quantificare la frequenza e l’incidenza dei costi di ciascuna tipologia di situazione riscontrata nel territorio cittadino.

ToLight
Risparmio di energia elettrica negli edifici pubblici con l’utilizzo di sensori di passaggio che attivano l’illuminazione, individuandone la necessità, attraverso il movimento delle persone.

Maggiori approfondimenti su Torinoclick

ott 09


Da oggi i cittadini che si recheranno all’Informa 4 di via Servais 5 potranno essere accolti in nuovi spazi più ampi e funzionali.

Questa mattina l’assessore al Decentramento Passoni e il Presidente della Circoscrizione 4 Cerrato, alla presenza di un folto gruppo di cittadini e di una classe della scuola Amstrong, hanno inaugurato i nuovi locali.

L’Ufficio Informa 4 nasce nel gennaio 1998 per favorire l’informazione e la partecipazione dei cittadini alla vita sociale della Circoscrizione IV e la conoscenza dei suoi servizi e impianti.

Un servizio informativo molto utilizzato dalla cittadinanza che già nei primi 6 mesi di quest’anno è stato utilizzato da circa 6mila utenti, tramite i canali di sportello, telefono, posta elettronica, filo diretto con il cittadino, richieste di utilizzo della postazione pubblica internet , hanno potuto ricevere adeguate informazioni

Molteplici sono i servizi offerti dal Sportello. E’ attiva Antenna Europa, un punto informativo europeo, unico aperto sui territori circoscrizionali, che ha l’obiettivo di facilitare ulteriormente l’accesso all’informazione a livello locale e a contribuire ad aumentare la visibilità dell’attività comunitaria a livello territoriale.

Lo sportello Informa4 della Circoscrizionesi caratterizza anche come punto Informadisabile per l’attenzione ai temi della disabilità ed ai suoi aspetti socio-sanitari, di comunicazione-informazione, di promozione degli inserimenti nelle attività sportive, di orientamento e di sostegno.

L’ufficio collabora anche con il Servizio LGBT per il superamento delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere partecipando all’organizzazione di attività e di punti di distribuzione di materiale informativo sul tema.

Maggiori informazioni sulla pagina dell’Informa4- URP Antenna Europa

ott 07


In Piazza San Carlo 206, sede storica del Goethe- Institut di Torino, si sono svolte le celebrazioni per i 60 anni dell’istituto di cultura tedesco.
A fare gli onori di casa la direttrice, Jessica Kraatz Magri, insieme a tutto il team dell’istituto torinese, e la direttrice generale del Goethe- Institut in Italia, la signora Gabriele Kreuter-Lenz. Ai festeggiamenti hanno partecipato tutti i principali attori culturali torinesi, partner e sostenitori storici del Goethe Institut ed il Sindaco Fassino al quale è stata riservata una sorpresa. Luci spente e torta per il suo compleanno.
La festa in piazza si è aperta con il lancio di 600 palloncini in piazza e a seguire un concerto della band berlinese Di grine Kuzine con momenti di cucina di strada con birra e specialità tedesche. Per l’occasione all’interno dell’Istituto sono state inaugurate due mostre fotografiche: 1954-2014. Eine Zeitreise [Un viaggio nel tempo] e Il mio angolo di Germania a Torino.. In quegli anni la nostra città, più di altri capoluoghi italiani, vantava un forte legame con la lingua e la cultura tedesca. Tra i compiti principali del Goethe- Institut c’era il superamento della diffidenza nei confronti dei tedeschi. Dalla fondazione dell’istituto sono passati 60 anni; le ferite si sono ricucite, il Goethe- Institut ha cambiato sede, ha visto avvicendarsi direttori e ha vissuto anche momenti non facili. Oggi l’Istituto vanta una forte richiesta di corsi di lingua, ha circa 1500 iscritti l’anno e altrettante richieste di certificazioni.
Per info: www.goethe.de/torino