preload
Mar 28


Al Cecchi Point – Fermento Social Pub è stata inaugurata la mostra “Aurora Lavorincorso”, un progetto socio-fotografico parte del programma di Biennale Democrazia.
Fotografie di Marco Marucci, progetto di Miriam Carretta, Elisa Copertino e Khalid Sami, in collaborazione con CCQA.
Volti, storie e mestieri di donne e uomini che vivono e lavorano in Borgo Aurora. Ritratti di persone comuni e perlopiù̀ invisibili, per le quali il lavoro è identità̀, passione e integrazione, in un quartiere che riflette oltre settant’anni d’immigrazione e di ricchezze culturali.
Le foto sono visibili al Cecchi Point e sul muro delle ex OGM di corso Vercelli .

Articoli correlati:
Prende il via Biennale Democrazia 2019
Ad Aurora “Il gioco della democrazia”

Tutte le informazioni nelle pagine di Biennale Democrazia

Mar 28


Nell’ambito di Biennale Democrazia è stato inaugurato ad Aurora “Il gioco della democrazia”, un progetto dell’artista di quartiere Gerardo Di Fonzo con la collaborazione di Accademia Albertina di Belle Arti di Torino
Un quartiere in trasformazione, una piazza animata e un nuovo gioco per imparare i principi della convivenza democratica. Esteso su un’area di 170 metri quadri, il gioco della democrazia è una rivisitazione artistica del gioco dell’oca, ideata da Gerardo Di Fonzo e realizzata in collaborazione con un team di artisti, per i bambini del Giardino Alimonda.

Articoli correlati:
Prende il via Biennale Democrazia 2019
Aurora Lavorincorso

Tutte le informazioni nelle pagine di Biennale Democrazia

Mar 21


Centinaia di persone sono scese in piazza a Torino per manifestare contro il razzismo in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale indetta dall’Onu. L’iniziativa è stata organizzata da Rete 21 marzo con il patrocinio di Comune di Torino e Regione Piemonte.
A rappresentare la Città l’Assessore Marco Giusta che ha ringraziato gli organizzatori per questo evento, che ha un significato importante: “ È inesatto dire che Torino è immune da episodi di razzismo, semmai ció che ci distingue è la capacitá di reagire”.
In piazza bandiere della pace, dei sindacati, cartelli e striscioni, tra gli altri quello della ong Mediterranea. Il corteo, partito da piazza Carlo Felice ha raggiunto piazza Carlo Alberto per poi concludersi in piazza Castello.