preload
Jun 23


Sabato 23 giugno si sono svolte le tradizionali celebrazioni per la festa di San Giovanni.
In città ha sfilato il Corteo Storico che ha fatto tappa al Duomo e poi in municipio dove Gianduja e Giacometta hanno consegnato alla Sindaca i Pani della Carità e sono state premiate le migliori tesi di laurea.
Il corteo è poi ripartito da Palazzo Civico per raggiungere piazza Castello, dove la Sindaca Appendino, Gianduia e le autorità cittadine hanno appiccato il fuoco alla catasta del Farò.
Come da tradizione, a seconda di dove cade il Farò di San Giovanni si possono fare previsioni sull’anno a venire. Ieri sera la catasta accesa in piazza Castello è caduta verso Porta Nuova, posizione che dovrebbe essere di buon auspicio.

Jun 21


La tradizionale festa del santo patrono di Torino culminerà quest’anno con uno spettacolo innovativo, mai visto prima in una città europea

Per celebrare la serata conclusiva della Festa di San Giovanni di Torino, 200 droni Intel® Shooting Star™ illumineranno il cielo sopra Piazza Castello in uno spettacolo di musiche e coreografie luminose. Uno show organizzato dalla Città di Torino in collaborazione con aziende leader di settore quali Tim, Ericsson, Aizoon, Thales Alenia Space, Gruppo Iren, Open Fiber, e allestito da Intel.

I droni Intel Shooting Star saranno dotati di led luminosi in grado di creare oltre 4 miliardi di combinazioni e voleranno in formazione, guidati da remoto da un unico pilota. Il programma di animazione di Intel rende possibile la creazione di uno show di droni luminosi in pochi giorni. Il pilota ha la possibilità di guidare i droni con il software proprietario di Intel in modo che disegnino, nel più veloce percorso possibile e in sicurezza, le figure animate nel cielo, create per l’occasione.

È la prima volta che una città europea ospiterà uno spettacolo simile in un evento pubblico. A livello internazionale, gli stessi droni Intel Shooting Star sono stati protagonisti in alcune delle più note manifestazioni al mondo.

“Tradizione e innovazione non sono certo alternative l’una all’altra. L’evento che chiuderà i festeggiamenti di San Giovanni – afferma la Sindaca Chiara Appendino – avrà infatti caratteristiche sicuramente diverse da quelli organizzati in passato ma sarà altrettanto, se non di più, spettacolare e, grazie all’impiego di tecnologie all’avanguardia, sarà anche sostenibile perché rispettoso dell’ambiente e a basso impatto acustico.
La vocazione a innovare – sottolinea la Sindaca – è un tratto caratteristico della nostra città. La scelta di proporre questo tipo di spettacolo, proprio a Torino e per la prima volta in Europa, e la collaborazione nell’organizzazione di questo evento con aziende leader nel campo della ricerca e della sperimentazione di tecnologie innovative, ne è la conferma”.

“Novità assoluta nel programma dei tradizionali eventi di San Giovanni, Torino – sottolinea l’assessora all’Innovazione, Paola Pisano – avvicina l’innovazione anche alla tradizione dimostrando così di essere una città guida, a livello europeo, nella sperimentazione e innovazione di frontiera.
Lo spettacolo che verrà proposto, primo in Europa, ha evidenziato tre elementi rilevanti della nostra città: un’attitudine alla sperimentazione e all’attrazione di innovazione di frontiera, un ecosistema imprenditoriale dinamico e idoneo ad accogliere e sviluppare innovazione,  un’amministrazione impegnata nella semplificazione delle procedure e nella collaborazione con enti pubblici e privati.
L’obiettivo dell’attuale Amministrazione è creare una città che disegni le traiettorie dell’innovazione del futuro grazie a soluzioni dove la contaminazione di tecnologia, impatto sociale e ambientale si fondono per creare un ambiente unico, inclusivo, sostenibile, competente e capace di produrre benessere sociale e economico.

“Intel è entusiasta di portare il suo spettacolo a Torino, per una festa che affonda le sue radici nella tradizione locale” – dichiara Nicola Procaccio, Country Lead Italia ed EMEA Territory Marketing Manager di Intel Corporation. “Nell’anno del suo cinquantesimo anniversario, Intel continua ad innovare e ad offrire straordinarie esperienze in tutto il mondo. Gli spettacoli di droni luminosi di Intel consentono di
guardare al cielo in un modo nuovo. Possiamo pensarli come fuochi d’artificio moderni, riutilizzabili, ricaricabili, eco-friendly e precisi. Una nuova generazione di spettacoli di luci resi possibili dall’innovazione tecnologica”.

Lo spettacolo è stato creato per la popolazione torinese. Le animazioni sono state ideate guardando da un lato alle ricche e profonde tradizioni della città e dall’altra hanno tratto ispirazione dalla vocazione di Torino ad essere un importante centro per l’Italia nella crescita di innovazione e tecnologia.
L’evento* – dopo quattro giorni di appuntamenti nelle piazze, lungo le strade e nei parchi cittadini – chiuderà i festeggiamenti di San Giovanni proponendo e sperimentando, al posto dei tradizionali fuochi d’artificio, una soluzione alternativa e più attenta all’ambiente e agli animali, ma di certo non meno spettacolare.
*Tutte le performance della Festa potrebbero subire modifiche in caso di condizioni climatiche sfavorevoli.

Il programma completo dei festeggiamenti per San Giovanni

Jun 15


Torino è stata scelta per far conoscere il contributo dell’agricoltura alla storia e allo sviluppo del Paese con il Villaggio contadino della Coldiretti, inaugurato oggi, venerdì 15 giugno, per restare aperto tutto il weekend, con l’apertura straordinaria al pubblico dei Giardini Reali Superiori per l’esclusivo abbinamento tra cultura ed enogastronomia che rappresentano l’elemento trainante della vacanza Made in Italy.

Una opportunità unica per vivere in città un giorno da contadino nella stalla con gli animali della fattoria, sui trattori, in sella ad asini e cavalli, nell’agriasilo con i bambini, nell’orto con le verdure di stagione ma anche scoprire i trucchi di bellezza delle nonne con l’agricosmetica, gustare le ricette tradizionali dei cuochi contadini o acquistare direttamente dagli agricoltori esclusivi souvenir per se stessi o a regalare agli altri. L’unico posto al mondo dove tutti possono fare una esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano a soli 5 euro per tutti i menu preparati dagli agrichef con i sapori antichi della tradizione, dal riso Carnaroli al basilico genovese Dop e Parmigiano Reggiano Dop al riso S.Andrea al gorgonzola Dop e nocciole del Piemonte Igp fino al riso Vialone nano Igp all’isolana e alla pasta di grano Senatore Cappelli e condimenti all’amatriciana, al pesto, al basilico, all’oliva taggiasca e Grana Padano.

Senza dimenticare l’innovazione con i salumi e la carne 100% italiana servita nelle bracerie e la pizza autenticamente tricolore, dalla farina all’olio, dal pomodoro alla mozzarella di bufala campana Dop ma anche il pesce ligure, lo street food green, gli agrigelati con latte d’asina e la torta di nocciole Piemonte Igp. E ancora birre agricole e degustazione di vini. Spazio al più grande mercato a chilometri zero con Campagna Amica con aree dedicate alle categorie più deboli e alle specialità delle aree terremotate che saranno offerte dagli agricoltori colpiti dal sisma in Piazza Castello. Solidarietà anche con l’iniziativa “La spesa sospesa” con la possibilità per i visitatori di lasciare pagati frutta, verdura, formaggi, salumi e ogni tipo di genere alimentare della spesa a chi non può permettersela.

#Stocoicontadini (www.coldiretti.it) è anche una occasione unica per scoprire la Fattoria italiana, dalla mastodontica Piemontese alla minuta Pezzata Rossa Oropa fino alla Cabannina considerata a rischio di estinzione per i pochi animali ancora presenti, dal cavallo Avelignese all’asino Pantesco di Pantelleria (in Italia ci sono solo 77 esemplari) , dalla pecora delle Langhe che stava scomparendo alla Sambucana dalla preziosa lana, ma anche il maiale nero di Parma, la capra di Roccaverano dal cui latte si ottiene la inimitabile Robiola di Roccaverano Dop. E, ancora, le razze curiose di oche, anatre, conigli e galline come la Bionda Piemontese e la Bianca di Saluzzo detta anche bianca di Cavour, che animano la campagna italiana.

Con il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, il segretario generale Vincenzo Gesmundo e l’intera giunta nazionale presenti il Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa e la Sindaca di Torino Chiara Appendino insieme a esponenti Istituzionali, rappresentanti della società civile, studiosi, sportivi ed artisti che discuteranno su esclusivi studi e ricerche elaborate per l’occasione dalla Coldiretti sui temi dell’alimentazione, del turismo dell’ambiente e della salute.

Maggiori informazioni e il calendario degli eventi sul sito del Villaggio Coldiretti