preload
Set 11


E’ tornato in città e ora fa bella mostra di se, in Sala Marmi a Palazzo Civico, il trofeo destinato al vincitore delle Nitto ATP Finals, l’ultimo
e più importante torneo del calendario professionistico in programma al Pala Alpitour dal 12 al 19 novembre che chiuderà la stagione del tennis mettendo di fronte i migliori otto giocatori e le migliori otto coppie di doppio della classifica mondiale. Ad accogliere il trofeo il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e il Sindaco di Torino Stefano Lo Russo.
Un saluto istituzionale per dare il benvenuto al “Trophy Tour”, la cui esposizione avverrà domani presso il museo torinese delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, host partner dell’evento, e celebrerà i due mesi all’inizio del torneo. L’esposizione in piazza San Carlo presso le Gallerie d’Italia sarà aperta al pubblico fino al 21 settembre, successivamente il trofeo sarà visibile in altri luoghi simbolo del territorio.
Il calendario delle tappe del “Trophy Tour” è in costante aggiornamento e sarà visibile sul sito dell’evento NittoATPFinals.com.
“Con l’arrivo del trofeo diamo il benvenuto a una grande manifestazione sportiva per le migliaia di appassionati di tennis di tutto il mondo che rappresenta anche una vetrina internazionale importante per la Città – ha ricordato il Sindaco – Un grande evento che cercheremo di corredare di iniziative collaterali, per renderlo bello da vivere anche per coloro che non avranno la fortuna di poter assistere direttamente ai match tennistici ma potranno godere della presenza delle Nitto ATP Finals in tutta la città”.
“Lavoriamo per portare a Torino e in Piemonte un numero sempre maggiore di grandi eventi perché oltre allo sport portano anche risorse economiche per il territorio – ha assicurato Cirio, che ha sottolineato come le Nitto Atp Finals dello scorso anno abbiano avuto oltre 220 milioni di euro di ricadute. “Gli studi condotti da Ires, per conto della Regione – ha proseguito – ci dicono che ogni euro investito dagli enti pubblici, ne rende 7,5. Questo ci conferma che lo sport è educazione, salute, socialità, passione, notorietà, ma anche economia e posti di lavoro. Questo vale per le Nitto Atp Finals, che abbiamo con forza voluto a Torino, che saranno qui fino al 2025 e speriamo anche oltre, e per molti altri eventi a cui stiamo lavorando, insieme al Comune di Torino“.
Tra i protagonisti del torneo quest’anno ci sarà verosimilmente di nuovo un italiano, Jannik Sinner attualmente al quarto posto nella Race (la classifica relativa ai risultati raggiunti solo in questo 2023 e che determina i qualificati alle Finals di Torino) con un buon vantaggio rispetto al quinto classifica Andrey Rublev, bravo a superare Stefanos Tsitsipas, sesto.
In vetta c”è ora Novak Djokovic che con la vittoria agli Us Open Djokovic si è preso nuovamente il primo posto nel ranking, davanti a Carlos Alcaraz. Terzo Daniil Medvedev, mentre gli ultimi due posti che valgono il pass (settimo e ottavo) sono occupati ora da Holger Rune e Alexander Zverev.

[Fonte: TorinoClick]

Set 11


È suonata la campanella del primo giorno di scuola oggi anche a Torino.

 

A salutare le bambine e i bambini del Polo zero-sei di via Braccini, in Borgo San Paolo, c’erano il Sindaco Stefano Lo Russo e l’assessora Carlotta Salerno che hanno visitato il complesso in occasione dell’avvio dell’anno scolastico 2023/2024.

“Abbiamo fatto della scuola e dell’istruzione una delle azioni più importanti della nostra amministrazione –ha spiegato il primo cittadino-. Sono oltre 98 le scuole torinesi che avranno interventi di miglioramento con il Pnrr: siamo convinti che dalla qualità del sistema scolastico passi la qualità vita nell’intera città. Fornire servizi alle famiglie è fondamentale, così come il fatto che questi bambini possano vivere in un contesto piacevole”.

La Città di Torino gestisce 55 nidi (39 a gestione diretta e 16 in appalto) con un’offerta di  3938 posti  (2761 posti a gestione diretta, 1177 posti in nidi in appalto) e 61 scuole dell’ infanzia per un totale di 237 sezioni e 5856 posti.

Questo anno scolastico inaugura anche il nuovo servizio di ristorazione che nella nostra città interessa la fascia 0-14 anni e coinvolge circa 330 scuole. Sono serviti ogni giorno 35.000 pasti e merende ovvero 6 milioni e mezzo l’anno.

“La novità principale del nuovo appalto è l’assenza del ribasso di gara senza concorrenzialità sul prezzo â€“ ha precisato Salerno -. Quattro le nuove società Ladisa, Euroristorazione, Vivenda e Camst, selezionate sulla base degli ingredienti di ottima qualità, la capacità di approvvigionamento e la filiera produttiva. Dopo la positiva sperimentazione fatta in due istituti, saranno aperte sedici mense fresche, due per Circoscrizione, per portare nelle scuole primarie pasti preparati sul posto, che si aggiungeranno alle cucine interne già funzionanti nei nidi e nelle scuole dell’infanzia”.

Il Sindaco e l’Assessora hanno poi fatto tappa all’Istituto Copernico Luxemburg di corso Caio Plinio dove, insieme al presidente della Regione Alberto Cirio, hanno salutato gli studenti.

[Fonte: TorinoClick]