preload
Jan 12


Nella Sala Congregazioni di Palazzo Civico si è svolta la cerimonia di investitura ufficiale di Gianduja e presentazione della Giacometta 2018.

Gianduja Ă¨ una maschera popolare torinese di origini astigiane della commedia dell’arte. Il suo nome deriva dalla locuzione Gioann dla doja ovvero Giovanni del boccale.

Ogni anno Gianduja viene investito in una cerimonia ufficiale, con atto notarile, alla presenza del Sindaco.

Quest’anno, eccezionalmente, è stato decretato che ci siano 2 Gianduja, di cui uno definito “storico”, e 2 Giacometta.

Presenti alla cerimonia i responsabili della Famija Turinèisa che dal 1926 ha promosso la rinascita del Carnevale, con tutte le manifestazioni di contorno e la ripresa della figura di Gianduja.

Gianduja e Giacometta partecipano tutto l’anno ad un fitto calendario di incontri, feste popolari, visite, accompagnati da un gruppo di Giacomette provenienti dal liceo coreutico del Teatro Nuovo di Torino. Sono presenti anche alle manifestazioni che la Famija organizza con il Comune per i festeggiamenti del Santo Patrono.

Erano inoltre presenti i rappresentanti della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea.

Tutte le informazioni sul Carnevale torinese sul sito www.carnevaletorinese.com

Taggato con:
Jun 23


Venerdì 23 giugno si sono svolte le tradizionali celebrazioni per la festa di San Giovanni.
In cittĂ  ha sfilato il Corteo Storico che ha fatto tappa al Duomo e poi in municipio dove Gianduja e Giacometta hanno consegnato alla Sindaca i Pani della CaritĂ  e sono state premiate le migliori tesi di laurea.
Il corteo è poi ripartito da Palazzo Civico per raggiungere piazza Castello, dove la Sindaca Appendino, Gianduia e le autorità cittadine hanno appiccato il fuoco alla catasta del Farò.
Come da tradizione, a seconda di dove cade il Farò di San Giovanni si possono fare previsioni sull’anno a venire. Ieri sera la catasta accesa in piazza Castello è caduta verso Porta Nuova, posizione che dovrebbe essere di buon auspicio.

Taggato con:
Jun 23


Fuoco e acqua quest’anno in piazza Castello. Nubi dense e nere incombevano sul tradizionale rito dell’accensione del farò, ma il temporale non ha fermato la festa e il Sindaco insieme all’Assessore Stefano Gallo e Gianduja ha dato fuoco alla catasta.
Quest’anno il Toro è caduto verso Porta Nuova, dalla parte giusta. Attendiamo quindi un anno fortunato!

Nelle immagini del fotoblog le immagini del Corteo Storico che partito da piazza Carlo Felice si è snodato lungo le vie del centro e i momenti ufficiali svolti a Palazzo Civico dove il Sindaco ha riceve i Pani della CaritĂ  e la tesi vincitrice del “Premio Tesi di Laurea di Torino” .

Taggato con: