preload
Jun 23


Venerdì 23 giugno si sono svolte le tradizionali celebrazioni per la festa di San Giovanni.
In città ha sfilato il Corteo Storico che ha fatto tappa al Duomo e poi in municipio dove Gianduja e Giacometta hanno consegnato alla Sindaca i Pani della Carità e sono state premiate le migliori tesi di laurea.
Il corteo è poi ripartito da Palazzo Civico per raggiungere piazza Castello, dove la Sindaca Appendino, Gianduia e le autorità cittadine hanno appiccato il fuoco alla catasta del Farò.
Come da tradizione, a seconda di dove cade il Farò di San Giovanni si possono fare previsioni sull’anno a venire. Ieri sera la catasta accesa in piazza Castello è caduta verso Porta Nuova, posizione che dovrebbe essere di buon auspicio.