preload
Ott 03


Dall’1 al 5 ottobre sarà presentata a Torino la mobilità di domani e la filiera industriale italiana dell’automotive. Il clou della manifestazione sarà il 3 e 4 a Lingotto Fiere con l’Expoforum, l’Automotive Cluster, MoveApp Expo e i convegni e i seminari dei partner istituzionali e di ricerca dal Comune alla Regione, da Unione Industriali agli atenei torinesi. Sono attesi da tutta Italia ed Europa oltre 200 esperti relatori con più di 3mila operatori del settore.

La mobilità di domani sarà famigliare e allo stesso tempo sorprendente, ed è possibile averne un’idea assai precisa già la prossima settimana. Grazie a Future Mobility Week Torino sarà il palcoscenico dell’hardware, il software ed i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia.

Future Mobility Week è resa possibile dal patrocinio, la promozione e l’appoggio fattivo del territorio torinese e piemontese, dalle istituzioni locali come Comune, Città Metropolitana, Regione alle aziende pubbliche e partecipate, dalle associazioni industriali locali e nazionali alle istituzioni accademiche e di ricerca.

“Future Mobility Week è un appuntamento importante per immaginare la mobilità di domani â€“ commenta l’assessora alla Mobilità, Maria Lapietra -. Sono molto soddisfatta che Torino torni a ospitare una manifestazione con confronti e approfondimenti di grande interesse. I servizi e la tecnologia per una mobilità più ‘accessibile’ a tutti; l’elettrico; i sistemi di bigliettazione e per il pagamento della sosta; i veicoli e la logistica intelligente e le smart road insieme alle applicazioni e alle infrastrutture rappresentano temi chiave per il futuro del trasporto, delle persone e delle merci.” Il Comune di Torino organizza nell’ambito di FMW il convegno Favorire gli spostamenti attraverso la mobilità elettrica, nella giornata del 4 ottobre, nel corso del quale saranno presentati tre progetti europei, STEVE, MaaS4EU e PREPAIR.

“Quest’anno la Regione Piemonte â€“ ricorda Massimo Isaia, Mobility Manager della Regione– aderisce alla prima edizione della Future Mobility Week organizzando un momento di confronto con l’Autorità di Regolazione dei Trasporti e altre Regioni italiane sul modello MaaS-Mobility as a Service, sulle opportunità offerte dal nuovo paradigma e sul ruolo delle Amministrazioni locali. Il Piemonte è già pronto a raccogliere la sfida grazie al sistema di bigliettazione elettronica BIP, ormai riconosciuto come best practice a livello europeo, con l’avvio del nuovo progetto regionale BIPforMaaS che intende creare le condizioni per la nascita di un «ecosistema MaaS a beneficio di tutti i cittadini piemontesi“.

Le associazioni di categoria si sono impegnate in pari modo per l’affermazione di Future Mobility Week come appuntamento strategico locale e nazionale, partendo da Torino come Capitale della Mobilità del presente e del futuro. “L’Unione Industriale e il Polo MESAP â€“ afferma Alfredo Tafuri, coordinatore del Polo MESAP (MEccatronica e Sistemi Avanzati di Produzione) â€“ sostengono questa manifestazione perché è un importante punto di riferimento sul territorio in ambito mobilità, infrastrutture e logistica, nel momento in cui questa è interessata da un profondissimo rinnovamento. La modalità dei trasporti nei prossimi anni, infatti, cambierà totalmente ed è già cambiata, basti pensare a titolo di esempio alla diffusione del car sharing. Il settore è particolarmente importante a Torino, in Piemonte per la sua rilevanza occupazionale. Anche per questo motivo, il Polo MESAP ha nella sua agenda strategica aree tipiche che caratterizzano l’innovazione in questo ambito e che saranno affrontate nel programma di Future Mobility Week 2018: mobilità sostenibile, guida autonoma e nuovi modi d’uso“.

Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA, l’associazione di Confindustria che riunisce la filiera automotive italiana, sottolinea che nel momento di trasformazione industriale attuale “l’elettrificazione dei veicoli rappresenta un’opportunità per tutta la filiera italiana della componentistica e richiede un impegno importante da parte delle aziende, chiamate a investire con maggior continuità in ricerca e sviluppo, in formazione e in competenze. In maniera complementare, occorre una politica industriale adeguata di sostegno ai settori produttivi del nostro Paese, che tenga conto del principio di neutralità tecnologica e sia in grado di garantire una transizione graduale verso l’elettrificazione”.

Future Mobility Week non è una semplice manifestazione ma una piattaforma di eventi ed incontri che si estende sul territorio torinese, rimanendo ancorata alla “casa” storica della mobilità, il Lingotto, ma con respiro nazionale e l’obiettivo di diventare l’appuntamento di riferimento per l’innovazione italiana nella mobilità, divulgando e mettendo a confronto con le referenze internazionali le eccellenze italiane.
Il programma prevede infatti, nei giorni 1, 2 e 5 ottobre, visite tecniche guidate alle eccellenze progettuali e produttive dell’area torinese, con iniziative apposite per le scuole.

Il 2 e 3 ottobre nell’ambito della manifestazione si svolgerà anche una tappa del campionato italiano di Green Endurance riservato alle vetture 100% elettriche. Sia le qualifiche, il 2 ottobre, che la gara, partiranno dal piazzale di Lingotto Fiere, dove saranno sistemati i box e le colonnine di ricarica delle batterie. L’arrivo avverrà in serata al Museo Nazionale dell’Automobile (MAUTO).

Il clou della settimana della mobilità futura sarà nelle giornate del 3 e 4 a Lingotto Fiere, con tre momenti principali che avranno in comune un’area espositiva, un programma di conferenze e un’area esperienze, dedicata ai test dei prodotti e dei veicoli. Oltre 200 relatori esperti sono in arrivo da tutta Italia ed Europa per dare corpo alla fittissima agenda di conferenze e workshop.

1. Il Future Mobility Expoforum 2018 (3-4 ottobre) tratterà di tecnologie, applicazioni e infrastrutture digitali per la mobilità di persone e merci del futuro presente, verso la Mobilità come Servizio. I principali macro-argomenti: i veicoli intelligenti e sostenibili, l’accesso alla ed i servizi per la mobilità, la logistica intelligente e sostenibile, le smart road e le infrastrutture, le nuove forme di mobilità urbana, come la mobilità aerea di merci e persone utilizzando veicoli autonomi e guidati a distanza.
2. Automotive Cluster Forum (4 ottobre), dedicato agli aspetti industriali della mobilità su gomma, che nasce dal fertile confronto tra le eccellenze italiane e i riferimenti internazionali. I principali argomenti: materiali avanzati, progettazione, produzione ed assemblaggio, tecnologie e metodi.
3. Innovazione nel Trasporto Pubblico (3-4 ottobre), organizzata dal partner MoveAPP, tutto quello che fa la mobilità collettiva di oggi e di domani. Le tematiche principali: “sistemi di mobilità” nell’ambito locale e regionale, sicurezza nella mobilità collettiva, integrazione ferro-gomma per i trasporti rapidi di massa, le reti di trasporto urbano su gomma a basso o nullo impatto ambientale. Infine, una prospettiva storica sui precursori della mobilità collettiva contemporanea.

Il programma è completato dalle conferenze e seminari Urban Planning and Resilience a cura del Centro Estero Internazionalizzazione, Automotive Cybersecurity a cura di CEIP, Regione Piemonte, Camera di Commercio di Torino, Progetto e-MOTICON: La Strategia per lo sviluppo della rete di ricarica dei veicoli elettrici nello Spazio Alpino, a cura della Regione Piemonte e riservato agli amministratori locali della Provincia di Torino, e infine dal workshop Progetto Imove – Living Lab Maas Torino, con la partecipazione di tutte le istituzioni locali e le aziende pubbliche impegnate nella sperimentazione e realizzazione sul campo della Mobilità come Servizio.

Future Mobility Week è organizzato da GL events e Clickutility Team, da sempre ai vertici nella realizzazione di manifestazioni di divulgazione e di incontri d’affari nel campo della mobilità e della logistica a 360 gradi, a Torino e in tutta Italia. La partecipazione a Future Mobility Week è gratuita e riservata agli operatori e ai media, previa registrazione a www.fmweek.it/registrati. Il programma completo di tutti gli appuntamenti è disponibile sul sito www.fmweek.it.