preload
Mar 22


Al via l’ottava edizione di Biennale Democrazia che avrà luogo a Torino da mercoledì 22 a domenica 26 marzo 2023.

In piazza Carignano il Flashmob di Corpo libero #Collective ha animato la giornata inaugurale: oltre duecento giovani hanno portato in piazza l’esito di un processo formativo e creativo che li ha coinvolti nell’esplorazione dei confini tra corpo, identità e libertà. Il progetto è stato realizzato da Torinodanza Festival, Teatro Stabile di Torino, Teatro Nazionale e Fondazione per la Cultura Torino nell’ambito di Democrazia Futura, la sezione del programma di Biennale Democrazia dedicata ai giovani, che si inserisce nel quadro più ampio di Torino Futura.
Al Teatro Carignano, successivamente, dopo i saluti del presidente di Biennale Democrazia Gustavo Zagrebelsky, ha avuto luogo il dialogo “Come nasce una dittatura” tra la giornalista e attivista turca Ece Temelkuran e la reporter Francesca Mannocchi.

Con il titolo Ai confini della libertà, Biennale Democrazia 2023 riparte dal complesso rapporto fra libertà e democrazia, dentro e fuori le frontiere della nostra società.

Mar 22


E’ stato presentato questa mattina al Lingotto, alla presenza del sindaco Lo Russo, degli assessori Foglietta e Purchia, della soprintendente Lisa Accurti, del presidente di Smat Paolo Romano – il restauro di ‘Locus of Rain’, l’opera del pittore e artista giapponese Susumu Shingu, collaboratore di Renzo Piano in molti progetti.

L’opera, il cui nome è una quasi un’ evocazione in tempi in cui il pericolo siccità allarma e preoccupa, è una sorta di scultura in movimento: una sofisticata macchina ad acqua mossa dalla rotazione di quattro vasi che si riempiono catturando l’acqua diffusa dall’asta centrale in una danza fluida e leggera.

Fu proprio di Piano, incaricato a metà degli anni Ottanta della riqualificazione dell’ex stabilimento industriale e della sua trasformazione in polo polifunzionale, l’idea di inserire una fontana all’interno del Lingotto. Collocata inizialmente, nel 1995, nel cortile interno dell’edificio commerciale, nel 2001, in occasione della nuovo ampliamento, in accordo con la Soprintendenza, venne deciso di spostare la fontana all’ingresso del Lingotto sul lato di via Nizza

Il restauro da parte di Smat ha interessato anche la vasca, nella quale l’opera è alloggiata e che raccoglie l’acqua di ricircolo, e tutta l’impiantistica, dalle pompe ai sistemi di automazione elettrica, che consentono la programmazione ed il controllo da remoto.