preload
Feb 26


Le Universiadi 2025 sono sulla rampa di lancio. Le “olimpiadi universitarie”,  che videro la luce verso la fine degli anni Cinquanta da un’idea di Primo Nebiolo, tornano nella città che le ha viste nascere, con la prima edizione del 1959. In apertura della seduta odierna del Consiglio comunale, sono state presentate la fiaccola hi-tech “La Guarini” e la mascotte To Tag, i due simboli di un’Universiade che lancerà, con la partecipazioni di giovani provenienti da tutto il globo terracqueo, un  triplice messaggio di pace, di rifiuto della violenza delle donne e di inclusione. A questo proposito, l’edizione 2025 delle Universiadi sarà la prima a essere aperta ad atleti e atlete diversamente abili, che gareggeranno insieme ai loro colleghi e colleghe, sia pure con specifici parametri di valutazione e classifiche dedicate.

Con la presidente  del Consiglio comunale Maria Grazia Grippo a fare gli onori di casa, hanno presentato in Sala rossa le Universiadi, con il loro carico di agonismo e valori etici, il presidente del Comitato organizzatore Alessandro C. Sciretti, la direttrice  e responsabile della comunicazione Silvia Carrera e l’assessore ai Grandi eventi,  Domenico Carretta.

[Fonte: CittAgorà]

Feb 26


La mostra presenta un progetto dell’artista creato in dialogo con le collezioni della GAM e a partire dall’acquisizione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT Panorama di La Spezia, 2022: una grande installazione composta di fotografie, dipinti, fusioni e calchi in gesso in cui Benassi fa di se stesso un autoritratto attraverso alcuni dettagli ed elementi della sua città natale. L’opera acquisita è un autoritratto in cui l’artista non compare mai, così come non compare la presenza umana. Appaiono invece foto di piante scattate nel buio della notte ai giardini pubblici, piante che coprono, almeno parzialmente, alcuni panorami della città ligure dipinti con vago sapore ottocentesco. La mostra esporrà al pubblico il prezioso studio in gesso ottocentesco realizzato da Leonardo Bistolfi per il Monumento a Cesare Lombroso e si comporrà di un video di Jacopo Benassi Autoritratto criminale.

Maggior informazioni sul sito della GAM