preload
set 09


Venerdì 9 settembre è stata inaugurata la stazione di Porta Susa, la 21ª della linea 1 della metropolitana automatica.
Alla cerimonia erano presenti il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Bartolomeo Giachino, il Sindaco Piero Fassino e l’Assessore alla Viabilità, Infrastrutture, Trasporti, Mobilità della Città Claudio Lubatti, il Presidendente della Regione Piemonte Roberto Cota e l’Assessore Regionale ai Trasporti e Infrastrutture Barbara Bonino, l’Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato italiane Mauro Moretti, l’Amministratore Unico Infra.To Giancarlo Guiati, l’Amministratore Delegato GTT Roberto Barbieri, il Presidente GTT Francesco Brizio e il Presidente dell’Agenzia per la Mobilità Giovanni Nigro.
Dalle ore 15.00 la stazione metro sarà aperta al pubblico e i treni vi effettueranno fermata per la salita e la discesa dei passeggeri.
La stazione di Porta Susa prevede la totale integrazione tra la metropolitana e la ferrovia attraverso un collegamento diretto con la stazione sotterranea Porta Susa FS, presso cui attualmente transitano i treni sui binari 3-4-5-6.
In questo modo i passeggeri potranno passare dalla stazione metro alla stazione ferroviaria senza risalire al piano strada, secondo i più moderni criteri d’intermodalità di trasporto cittadina.
L’apertura della stazione integrata sarà comunque parziale; in questa fase infatti saranno attivi due ingressi, su corso Inghilterra, davanti alla sede della Provincia di Torino e su corso Bolzano, all’altezza di corso Matteotti.
Tutti gli accessi, sia della stazione metro che della stazione ferroviaria, sono dotati di scale mobili e ascensori per poter essere fruibili da tutte le tipologie di clienti.
Anche nella nuova stazione di Porta Susa è presente un moderno sistema di videosorveglianza che consente il pronto intervento di personale se necessario.