preload
Jul 11


La Città di Torino ha inaugurato questa mattina una targa in memoria di Vitaliy Dorash, operaio edile moldavo, ex capitano di Marina, morto in un incidente sul lavoro in un cantiere olimpico torinese in area Spina 3.
Arrivato dalla Moldavia nel 1999, nella Torino preolimpica del 2004 aveva infine trovato un posto da operaio edile nell’allora in costruzione Villaggio Media. Morì dopo pochi mesi di lavoro, colpito da una trave caduta da 40 metri d’altezza.
La cerimonia che ha preceduto lo scoprimento della targa – svoltasi presso il centro d’ascolto “Le due tuniche” di corso Mortara – ha visto presenti, oltre ai familiari di Vitaliy e a diversi abitanti del quartiere, le autorità cittadine rappresentate dalla consigliera Eleonora Artesio, intervenuta a nome della Città di Torino, e dal presidente della Circoscrizione 5, Marco Novello. Hanno anche preso la parola, oltre alla vedova Olga Dorash, rappresentanti della Caritas e del Comitato Dora Spina 3 (che ha promosso l’iniziativa dell’apposizione della targa a ricordo di Dorash). La targa commemorativa è stata collocata su una striscia di verde di fronte alla grande rotatoria dove confluiscono via Orvieto, corso Mortara e via Livorno, a poche decine di metri dal luogo dove avvenne il tragico incidente sul lavoro.

Ufficio stampa del Consiglio comunale