preload
Dec 07


La mostra – con circa 200 opere provenienti da collezioni private mai esposte al pubblico e opere concesse dal Museo d’Arte Orientale di Ca’ Pesaro – si addentra nella storia dei guerrieri giapponesi più conosciuti, i samurai, e nel mistero che circonda la figura dei leggendari guerrieri ombra, i ninja. Le caste guerriere giapponesi svolsero un ruolo determinante dal XII al XIX secolo nella storia e nella società giapponesi, e la loro visione della vita e dell’estetica ha avuto una grande importanza anche nell’arte, nella cultura e nella costruzione delle relazioni sociali: protagonisti della mostra, infatti, non sono solo armi, strumenti e armature ma anche documenti strategici e tecnici, opere calligrafiche, strumenti legati alla cerimonia del tè, maschere e ornamenti teatrali.

Maggiori informazioni sul sito del MAO – Museo d’Arte Orientale

Taggato con:
Nov 21


Prima mostra di questo genere in Italia, racconta l’arte cinese dal VI secolo a.C. all’epoca moderna attraverso uno dei suoi simboli più rappresentativi: lo specchio, oggetto che meglio di ogni altro riesce a racchiudere la storia delle concezioni estetiche e cosmologiche, lo sviluppo dei motivi decorativi e iconografici, gli interessi e le aspirazioni della società cinese di ogni epoca.

Gli specchi cinesi di bronzo sono oggetti artistici esteticamente raffinati, frutto di un’arte fusoria tra le più avanzate del pianeta, carichi di simbologie che coinvolgono sia la faccia riflettente sia – in maniera più esplicita – le complesse decorazioni del retro, lavorato a basso rilievo o a mezzo rilievo con un’infinità di motivi e raffigurazioni fantastiche.

Gli specchi permettono di seguire in maniera chiara l’evoluzione di tali decorazioni, che costituiscono una sorta di breviario visivo delle concezioni artistiche, cosmologiche, religiose, nonché dei valori sociali e culturali che caratterizzano le diverse fasi della lunga storia della Cina.

La mostra offre al grande pubblico l’opportunità di conoscere il fascino e l’importanza di questi veri e propri capolavori di tecnica metallurgica, stimolando la riflessione sulle differenze e i parallelismi tra Oriente e Occidente.

Maggiori informazioni sul sito del Mao – Museo d’Arte Orientale

[fonte: TorinoCultura]

Taggato con: