preload
Ott 31


Il programma di CONTEMPORARYART TORINO + PIEMONTE SPECIALE AUTUNNO offre momenti di conoscenza e approfondimento sulle arti visive, la musica, il teatro, la danza, il cinema e le performing arts grazie al concorso di istituzioni culturali pubbliche e private.
Con la nuova edizione si rinnova la collaborazione tra la Città e la Provincia di Torino, la Regione Piemonte e i Comuni di Milano e Genova.
L’idea di realizzare ContemporaryArt è nata anni fa sull’onda del successo di importanti eventi culturali come Artissima e il Torino Film Festival. Col tempo il progetto ha conquistato una sua personale identità dimostrando l’importanza del ‘fare sistema’. Il calendario degli eventi, che coinvolge tutte le aree della contemporaneità, ha favorito il superamento delle barriere artistiche e reso Torino, nel mese di novembre, meta ambita del turismo culturale.
L’edizione 2012 di ContemporaryArt – un progetto di Città e Provincia di Torino, Regione Piemonte e Fondazione per l’Arte CRT, realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo e Camera di commercio di Torino – si caratterizza sia per l’alto livello qualitativo delle proposte, rimasto invariato rispetto alle edizioni precedenti, sia per l’accrescimento delle iniziative di respiro internazionale.

Rassegne, esposizioni, concerti, happening e performance saranno ospitate oltre che nel territorio piemontese anche a Milano e a Genova: un ulteriore esempio di collaborazione e condivisione tra i centri del Nord Ovest che rafforza l’immagine di Torino come capitale italiana dell’arte contemporanea.
Il 3 novembre si inaugurerà la quindicesima edizione di LUCI D’ARTISTA che illuminerà vie e piazze torinesi fino al 13 gennaio 2013. Alla collezione, che vedrà esposte quindici opere di artisti già noti al grande pubblico, si aggiungeranno due nuove creazioni realizzate da Martino Gamper e Valerio Berruti.
ARTISSIMA 19 – che si terrà all’Oval del Lingotto dal 9 all’11 novembre e ospiterà centosettanta gallerie scelte tra le più note ed emergenti nella scena mondiale – si aprirà per la prima volta, attraverso due iniziative, a uno straordinario programma curatoriale. La prima, It’s Not The End Of The World, nasce dalla collaborazione tra la Fiera e il Castello di Rivoli Museo Arte Contemporanea, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e le Fondazioni Merz e Sandretto Re Rebaudengo con l’obiettivo di dar vita a una mostra diffusa. L’altra, Artissima Lido, è dedicata all’arte più giovane e sperimentale: saranno ideati progetti in musei e spazi inusuali del Quadrilatero Romano.

L’attesa lunga NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE – ricca di eventi, musica, teatro e performing art – quest’anno si svolgerà sabato 10 novembre. Durante la serata è prevista l’apertura straordinaria di musei, spazi musicali, gallerie e show-room.
L’ottava edizione di PARATISSIMA…C’EST MOI!, che si terrà dal 7 all’11 novembre, avrà una nuova location: l’ex M.O.I di via Giordano Bruno. I seimila metri quadrati di esposizioni sotto le Arcate ospiteranno mostre tematiche, progetti speciali e performance live. La manifestazione coinvolgerà anche strade, piazze, botteghe, negozi sfitti e locali storici di Borgo Filadelfia. Particolarmente interessante sarà la mostra PORNdemia: un racconto sull’incontrollata proliferazione dell’erotismo e della pornografia nella cultura di massa contemporanea. A San Salvario, invece, si svolgerà PARATISSIMA DESIGN. Il quartiere per 5 giorni si trasformerà in un distretto della creatività legata al design in tutte le sue forme e applicazioni. Nello stesso periodo alla Cavallerizza Reale si svolgerà Operae la mostra-mercato dedicata al design autoprodotto a cui partecipano studi di design, designer artigiani, makers, designer digitali e, da questa edizione, anche graphic designer.
THE OTHERS, l’innovativo progetto espositivo internazionale dedicato all’arte contemporanea emergente, ritornerà nell’ex Carcere Le Nuove. Dal 9 all’11 novembre una performing area collocata nel teatro della prigione, dalle 18 fino all’una di notte, si trasformerà nel palcoscenico di meeting, presentazioni, performance, video e musica live.
Alla GALLERIA CIVICA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA è allestita fino al 3 febbraio 2013 la più grande mostra retrospettiva dedicata a Salvatore Scarpitta. Predisposta su una superficie complessiva di circa 2000 mq rappresenta la più vasta esposizione antologica ideata fino a oggi delle opere di uno degli artisti più importanti del panorama internazionale. Ad aprire Surprise – il ciclo annuale di appuntamenti dedicati agli aspetti specifici della ricerca artistica torinese tra gli anni Sessanta e Settanta – è stata la mostra Gli anni dell’Avanguadia di Ugo Nespolo, visitabile fino al 6 gennaio 2013. Infine il progetto Vitrine, idea originale della GAM di Torino, offrirà spazio alla giovane ricerca di Paola Anziché.
Lo storico PALAZZO MADAMA accoglie dal 21 settembre la mostra internazionale Robert Wilson. VideoPortraits. Fino al 6 gennaio, recandosi nella centrale piazza Castello, sarà possibile ammirare una selezione dei più celebri video ritratti di Robert Wilson, importante e versatile artista che spazia dal teatro all’arte.
Il PARCO D’ARTE VIVENTE espone, fino al 13 gennaio 2013, The sun behind the clouds, una doppia personale di Ettore Favini e il duo He-He. La mostra immerge il visitatore nell’atmosfera visionaria e pluriforme suggerita dalla nuova etica ambientale. Sole e nuvole, elementi naturali del paesaggio quotidiano, diventano testimoni del nostro (mal)agire sul mondo e del malessere dell’ecosistema.
Al MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA (Mole Antonelliana) con la mostra METROPOLIS Il capolavoro ritrovato si celebra, fino al 6 gennaio 2013, il capolavoro di Fritz Lang restaurato dopo il sorprendente ritrovamento nel 2008 a Buenos Aires di una versione del film quasi integrale. Si potranno vedere esposti materiali di scena, disegni preparatori, bozzetti, fotografie, macchine da presa, spartiti musicali e numerosi altri reperti originali dell’opera di Lang dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità.
Il MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA CASTELLO DI RIVOLI presenta fino al 18 novembre La storia che non ho vissuto (Testimone indiretto): Francesco Arena, Rossella Biscotti, Patrizio Di Massimo, Flavio Favelli, Eva Frapiccini, goldiechiari e Seb Patane sono i protagonisti più rappresentativi di una nuova generazione di artisti italiani che individua nella storia del nostro Paese il proprio oggetto di indagine.
Disegnare ridisegnare il pensiero immagine che cammina alla FONDAZIONE MERZ è la personale di Marisa Merz, rappresentante dell’arte Povera.
La mostra, visibile fino al 6 gennaio 2013, rivela un animo, quello dell’artista, alla continua ricerca del dare forma al pensiero, mosso dall’emergere incessante di nuovi interrogativi.
La storia delle campagne elettorali americane ripercorsa utilizzando il fotogiornalismo, l’arte contemporanea, la produzione di gadget e la pubblicità dei vari candidati, è il tema centrale della mostra FOR PRESIDENT. Viaggio nelle Campagne Elettorali Americane allestita alla FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO fino al 6 gennaio 2013.
Per la prima volta in Italia, alla PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI, sarà esposta la collezione privata di Damien Hirst. La mostra dal titolo Freedom not Genius, aprirà al Lingotto il prossimo 10 novembre per concludersi nell marzo 2013.
Il Teatro scolpito è la personale che PALAZZO REALE dedica, fino al 25 novembre, al Maestro Arnaldo Pomodoro. L’esposizione offre un’inedita chiave di lettura sia della sua ricerca artistica, sia dell’attività realizzata nell’ambito teatrale.
Un progetto site-specific dal titolo Atmosphere² è alla FONDAZIONE 107 fino al 25 novembre. Ideata dagli artisti torinesi Pierluigi Pusole e Paolo Grassino e curata da Gabriella Serusi, la mostra coinvolge l’intero spazio della Fondazione, popolandolo con immagini e sculture stranianti e visionarie.
CLUB TO CLUB – ALFA ROMEO MITO, il festival di musica, arti e cultura elettronica proporrà per la dodicesima edizione, dall’8 all’11 novembre, il suo collaudato mix di artisti noti in tutto il mondo in location indimenticabili: un circuito esclusivo di teatri, centri d’arte contemporanei, club, spazi post industriali, piazze storiche e auditorium classici.
Il fil rouge della nuova stagione del TEATRO STABILE di Torino sarà caratterizzato dall’ampio spazio concesso alla drammaturgia contemporanea e, soprattutto, alle tematiche urgenti e necessarie, toccate dalla maggior parte dei titoli in cartellone. L’edizione 2012 del FESTIVAL TORINODANZA investigherà, invece, le dimensioni meno conosciute e più giovani della danza e investirà sul futuro con un focus dedicato a giovani spettatori e interpreti.
La 30^EDIZIONE DEL TORINO FILM FESTIVAL animerà il capoluogo piemontese dal 23 novembre al 1° dicembre. Diretta da Gianni Amelio, la rassegna presenterà – accanto al concorso principale riservato ai lungometraggi e quello per i documentari -, i cortometraggi, le retrospettive e le sezioni non competitive.
Al PAC-PADIGLIONE D’ARTE CONTEMPORANEA di Milano, fino al 3 febbraio 2013 sarà visibile la personale di Alberto Garutti, mentre la GALLERIA D’ARTE MODERNA ospiterà fino al 9 dicembre Fuoriclasse, una selezione di artisti che hanno frequentato – o frequentano ancora – i corsi dello stesso Garutti nelle accademie di Bologna, Milano e Venezia.

PALAZZO REALE accoglie, fino al 6 gennaio, i Capolavori del grande Maestro Pablo Picasso provenienti dal Museo Nazionale Picasso di Parigi. Se alla TRIENNALE DESIGN MUSEUM fino al 24 febbraio 2013 si potrà vedere TDM5: un’inedita storia della grafica italiana, alla Fondazione HangarBicocca fino al 2 dicembre sarà esposta Unidisplay, un’installazione audiovisiva lunga oltre 50 metri dell’artista e musicista tedesco Carsten Nicolai e, dal 25 ottobre al 3 febbraio 2013, On Space Time Foam, un grande progetto espositivo dell’artista visionario Tomás Saraceno.

La FONDAZIONE STELLINE DI MILANO, in collaborazione con il Museo di Stato Russo di San Pietroburgo, dal 26 ottobre al 9 dicembre, esporrà Maxim Kantor. Vulcano mentre dal 29 novembre al 13 gennaio 2013 presenterà il percorso artistico della scultrice MARIA CRISTINA CARLINI.

A PALAZZO DUCALE DI GENOVA la mostra Miró! Poesia e luce, aperta fino al 7 aprile 2013, presenta oltre 80 opere, tra cui oli, terrecotte, bronzi, acquerelli, schizzi e progetti di decorazione murale realizzati da Mirò a Maiorca negli ultimi 30 anni.
Le 200 foto degli oltre 30 anni di carriera del reporter Steve McCurry danno vita a Viaggio intorno all’uomo, un’esposizione visibile fino 24 febbraio 2013. Verticalita’, mostra di video arte, fotografia e installazioni ispirata alle problematiche della mobilità metropolitana genovese, infine, rimarrà aperta fino al 25 novembre.
Il MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE ospita fino al 18 novembre Slide show. Personale di Massimo Grimaldi e Guilty. Un progetto di Ivana Porfiri in collaborazione con Jeff Koons per Dakis Joannou.
ContemporaryArt è tutto questo e molto altro ancora. Le immagini e il calendario aggiornato degli eventi sono disponibili sul sito internet all’indirizzo: www.contemporarytorinopiemonte.it

Taggato con:
Apr 23

This video was embedded using the YouTuber plugin by Roy Tanck. Adobe Flash Player is required to view the video.

L’anno scorso avevamo svelato gli spazi nascosti di un rifugio sotterraneo che giace sotto le mura di Palazzo Civico, un rifugio rimasto sepolto per decenni e ancora non agibile al pubblico.
Quest’anno in attesa che arrivi il 25 aprile, il fotoblog propone le immagini di un ex rifugio, il primo ad essere riaperto a torino e reso visitabile nel 1995. Il rifugio di Piazza Risorgimento.
Tra i 45 rifugi costruiti durante la seconda guerra mondiale dal Comune di Torino per proteggere la popolazione, almeno in minima parte, dai bombardamenti, questo è uno dei più grandi. Tre gallerie parallele lunghe circa 40 metri e larghe 4,5 collegate da otto passaggi e poste a una profondità di dodici metri, per una superficie complessiva di circa 700 mq.
In una geografia di rifugi cittadini che comprendeva una grandissima quantità di vere e proprie trappole, ricoveri di fortuna senza nessun vero sistema antibomba, si può dire che questo fosse uno dei più solidi e sicuri.
Fa parte della mappa dei luoghi della memoria diffusi in tutta la città che il memobus, il pullman della memoria tocca in un itinerario a tappe condito da eventi teatrali.
E per celebrare il 25 aprile qui nel rifugio la compagnia Itaca si esibirà in uno spettacolo che trasformerà gli spazi in teatro per tutto il week end a partire da venerdì 23 aprile. Per conoscere gli orari degli spettacoli e tutte le iniziative organizzate per il 25 aprile vi consigliamo di visitare il sito del museo diffuso all’indirizzo www.museodiffusotorino.it

Taggato con: