preload
Nov 24


Con l’accensione del maestoso Albero di luce, alto 18 metri – realizzato grazie al sostegno della Banca Regionale Europea -, che per il primo anno adornerà piazza Castello, e con l’apertura della prima casella del Calendario dell’Avvento seguita dallo spettacolo On air del Festival Internazionale del Teatro di Strada, in programma lunedì 1° dicembre, prenderanno il via gli eventi programmati dalla Città per la quarta edizione di ‘A Torino un Natale coi Fiocchi’.

L’atmosfera natalizia conquisterà la città per più di un mese. Strade, vicoli e piazze del capoluogo piemontese, già illuminate dalla magia delle opere di Luci d’Artista accoglieranno un cartellone di iniziative imperdibili: un vero e proprio viaggio per i torinesi e i sempre più numerosi turisti.

Natale coi Fiocchi è, infatti, un intreccio di itinerari: dall’arte allo spettacolo di strada, dalla musica sacra alle canzoni natalizie, dalle tradizioni del Natale alla magia, un cartellone pensato soprattutto per i bambini, grandi protagonisti di queste feste. E, aspettando Torino Capitale Europea dello Sport, il Natale coi Fiocchi riserverà uno speciale percorso alla cultura dello sport.

Particolarmente suggestivo sarà l’allestimento del Presepe ideato dal Maestro Emanuele Luzzati – simbolo del Natale torinese – al Borgo Medievale.

Dal 6 dicembre la piazza del Melograno, e le vie intorno, regaleranno una suggestiva cornice fiabesca alle novanta sagome – personaggi sacri della tradizione e protagonisti delle fiabe – dipinte su legno dando vita a un gioco di figure illuminate che si rincorrono tra portici, cortili e prati del Borgo.

Con Ballando sotto la Mole Torino dedica il Capodanno a un appassionante viaggio nella storia della musica dance degli ultimi 85 anni, dallo swing americano all’elettronica berlinese, in una notte tutta da ballare. Ad accompagnare il pubblico nel countdown verso il 2015 sarà Paolo Belli & la Big Band di Ballando con le stelle. Il 31 dicembre 2014 sarà anche l’occasione per raccontare i grandi appuntamenti del 2015: da Torino Capitale Europea dello Sport alle principali proposte culturali di Torino per Expo. La notte si concluderà con un omaggio a Torino incontra Berlino.

“Il cartellone di Natale coi Fiocchi dimostra come Torino stia moltiplicando i suoi sforzi per essere sempre più una meta turistica e culturale – afferma Maurizio Braccialarghe, assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della Città -. È un impegno che può contare sul pieno sostegno del sistema cittadino. Anche in questa caso, infatti, la realizzazione delle attività è stata possibile solo grazie alla mobilitazione dell’intero tessuto torinese, in uno sforzo corale che conferma la vivacità della nostra comunità. Natale coi Fiocchi – sottolinea l’assessore – sarà una nuova occasione per respirare lo straordinario desiderio di partecipazione che la nostra città sa esprimere”.

A Torino un Natale coi Fiocchi 2014 è un progetto di Città di Torino, Main Partner Iren, con il contributo di Fondazione CRT e Camera di Commercio di Torino, sponsor UBI Banca Regionale Europea, realizzato da Teatro Regio di Torino e Fondazione per la Cultura Torino.

Per curiosare nel dettaglio tutti gli appuntamenti di A Torino un Natale coi fiocchi in programma basta navigare sul sito: www.nataleatorino.it

Taggato con:
Dec 01


Inaugurato il Natale coi Fiocchi, la festa per le vie del centro torinese.
La festa ha avuto inizio in piazzale Valdo Fusi con la musica dal vivo con JCT Comet Marchin’ Band e animazione a cura della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus e a seguire le fiabe interattive “A mille ce n’è di fiabe da narrar”. La carovana di giocolieri e jazz band ha poi accompagnato grandi e piccini in piazza Castello per il clou della giornata. Un grande spettacolo acrobatico con la Compagnia Cirko Vertigo “Cirque Carillon – Clown Song” e l’apertura della prima finestra del Calendario dell’Avvento a cura del Gruppo Storico “Caporal G. Robino” dei Vigili del Fuoco di Torino. Nel frattempo il Presepe di Emanuele Luzzati illumina piazza Carlo Felice.

Tutte le informazioni sul sito www.nataleatorino.it

Taggato con:
Sep 09


Il Festival internazionale del teatro di strada quest’anno spegne dieci candeline e, forte del successo delle scorse edizioni, trasforma nuovamente il capoluogo subalpino in un grande palcoscenico a cielo aperto.
Dal 9 al 18 settembre, infatti, clown, musicisti, giocolieri, acrobati e fantasisti provenienti da tutto il mondo si esibiranno nelle strade della città in un’arte molto antica che racchiude in sé il fascino del passato pur essendo ancora attualissima. Oggi come allora, infatti, gli spettacoli si basano sulla creazione di un filo diretto con gli spettatori che, da sempre, sono parte integrante della manifestazione. Una sfida che si è rivelata vincente e che fa si che anche quest’anno ci sia una ricca programmazione di eventi on the road. Ce ne sarà per tutti. Per chi vuole semplicemente guardare e per chi, invece, si vuole misurare con l’arte della recitazione. Il pubblico, infatti, come sempre, potrà diventare protagonista partecipando ai vari laboratori che coinvolgeranno giovani, bambini e adulti.

Molti gli appuntamenti in programma. Il Festival si è aperto nel piazzale antistante Eataly, in via Nizza 230/14, con lo spettacolo di acrobatica, giocoleria, clownerie su un bus a due piani a cura della giovane famiglia inglese The Sprockets. Nei giorni seguenti si sono esibiti moltissimi artisti di fama internazionale. Tra questi il clown Inti Mani in La Estella Soy yo! e Loco Brusca in Mr. X (sabato 10); il Duo Full House in Camus & Schmutz (domenica 11); Matisse in Street Jam (mercoledì 14).
Degno di nota è sicuramente il Mago Lapone – il Cocchiere dei sogni – che, da Natale a oggi, si esibito in tutta la penisola raccogliendo, al termine di ogni sua performance, i sogni degli spettatori. Ne ha messi insieme tantissimi: piccoli, grandi, “ad occhi aperti” e mercoledì alle 23,30, al temine della sua esibizione, darà vita a un evento speciale: i sogni del pubblico raccolti nel tour italiano saranno lanciati nel cielo con delle lanterne luminose.
Sempre mercoledì, ma alle 16, alla Bibliomediateca Mario Gromo del Museo Nazionale del Cinema sarà proiettato il film PA-RA-DA di Marco Pontecorvo e, al termine, sarà possibile incontrare il famoso clown francese Miloud.
Venerdì dalle 10 alle 12, invece, Italia ’61 ospiterà l’iniziativa Clown Sapiens: Puliamo il mondo !: i clown/scimmie del laboratorio di Loco Brusca faranno incursioni a sorpresa per dare una mano ai ragazzi di Puliamo il mondo. Come negli precedenti edizioni è prevista una Sezione Off in cui, giorno per giorno, gli artisti con rappresentazioni fuori cartellone, giungeranno nel capoluogo subalpino per dar vita a intrattenimenti ed esibizioni all’interno di apposite aree attrezzate.

Una novità, invece, è rappresentata dall’unione del festival con altri eventi significativi come Streeteataly, il festival del cibo di strada o il binomio con Torino Street Style il 18 settembre in piazza Castello.

La decima edizione del Festival (realizzata dall’associazione Just for Joy in collaborazione con la Regione Piemonte, il Comune di Torino e le Circoscrizioni 3-5-9) si chiuderà domenica 18 con una grande festa in via Di Nanni.
Gli spettacoli sono gratuiti e per conoscerli nel dettaglio consultare il sito internet all’indirizzo www.justforjoy.it.

Taggato con: