preload
Mar 17


Si è inaugurato oggi, in via Verdi angolo via Montebello, il secondo ‘nuovo’ Punto Informativo di Turismo Torino e Provincia.

L’innovativo spazio di accoglienza e informazione – come quello aperto il 22 febbraio, in piazza Carlo Felice davanti alla stazione di Torino Porta Nuova -, è eco-sostenibile, funzionale per spazi e allestimenti e totalmente al servizio dei visitatori che arrivano in Torino. Il nastro è stato tagliato dall’assessore al Turismo e Promozione della città, Alberto Sacco che, insieme ai volontari del progetto ‘Torino & you’ ha dato il via ufficiale all’apertura dell’Infopoint. La progettazione e realizzazione dello spazio sono state affidate allo studio di architettura e design U-Layer, fondato sull’esperienza pluriventennale dei due architetti Gian Carlo Tranzatto e Luca Domenichelli: con Emanuele Guastaferro hanno contribuito al successo di “Objecto”, progetto di merchandising ufficiale della Città di Torino, con oggetti come la “Mole Magica” e il “Touret” e “Gianduiotto” USB. Al personale, uno staff di informatori multilingue ha il compito di accogliere il pubblico, fornire informazioni utili sui luoghi di interesse locale, eventi, manifestazioni, ristoranti ecc… e proporre prodotti e servizi turistici per agevolarne il soggiorno: dalla Torino+Piemonte Card alle visite guidate al City Sightseeing Torino. Prossimamente sarà inaugurato anche il terzo ‘punto i’ già posizionato al capolinea del bus City Sightseeing Torino in piazza Castello.

Taggato con:
Sep 16


Il 16 settembre alle 16.30 presso la Stazione Metro di Porta Nuova è stato inaugurato il secondo punto prestito del progetto LegGo! Libraries on the road, a cura dell’Associazione Nessuno, in collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi, Circoscrizione 8, Associazione Opportunanda, Ylda, GTT e Feltrinelli.

Il progetto LegGo! è realizzato grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, che ha selezionato l’iniziativa nell’ambito del Bando Open 2015.
Da settembre anche IBS.it, la più grande libreria italiana online,sostiene il Progetto come sponsor tecnico con una fornitura di 15 ebook reader che saranno dati in prestito nei punti di consultazione attivi sul territorio della Circoscrizione 8. Oltre a navigare nel catalogo online delle Biblioteche Civiche Torinesi (complessivamente circa 650.000 titoli in catalogo, in gran parte a disposizione per il prestito e prenotabili),grazie a LegGo! si potrà infatti fruire anche dei contenuti della Biblioteca Digitale su device dedicati (previa firma di una liberatoria e deposito di una cauzione).

Il punto prestito della Stazione Metro di Porta Nuova sarà attivo tutti i venerdì dalle 16.30 alle 19.30 fino al 23 Dicembre prossimo e si rivolgerà ai viaggiatori e ai fruitori della Stazione e dei mezzi pubblici.

Il primo punto prestito attivato è presso Opportunanda in via Sant’Anselmo 21, aperto il martedì dalle 12.00 alle 16.00

Il terzo punto prestito sarà inaugurato presso la Piscina Parri nel mese di ottobre 2016.

I tre i punti prestito sono gestiti da volontari del Polo Culturale Lombroso 16, fruitori dei servizi dell’Associazione Opportunanda,da tirocinanti delle scuole; l’idea alla base del progetto, oltre ad espandere il servizio bibliotecario cittadino,è favorire la partecipazione di pubblici specifici sia attraverso la fruizione gratuita della cultura (promozione della lettura, eventi, presentazioni, performance) che con il coinvolgimento attivo nelle fasi di formazione, progettazione e realizzazione.

All’apertura del punto prestito della Stazione Metro di Porta Nuova di venerdì 16 la performance di lettura e musica a cura di Bombetta, artista che racconta, legge e gioca insieme ai grandi e ai piccini; accompagnato da Bombetta Musicante, hanno svelato mondi fiabeschi magici che solo i libri possono dare.

Taggato con:
Jan 13


Un edificio che oggi può mostrare nuovamente i suoi colori e il suo aspetto originario, quello del 1861 pensato dal progettista Alessandro Mazzuchetti. Così inizia a rivelarsi la stazione ferroviaria di Porta Nuova, quasi al termine dei lavori di restauro effettuati su coperture e facciate. Opere che, questo pomeriggio, sono state presentate alla stampa dall’amministratore delegato di Grandi Stazioni, Paolo Gallo, accompagnato dal sindaco Piero Fassino.
Porta Nuova – ha ricordato Fassino parlando con i giornalisti – è “uno dei manufatti che, a partire dalla Torino ottocentesca, hanno segnato la storia della città. Un luogo che per i torinesi è più di una stazione ferroviaria”. Tant’è che – ha aggiunto il sindaco – “gli interventi di restauro costituiscono il recupero storico di un edificio che per i cittadini del capoluogo piemontese ha avuto, e continua ad avere, anche un alto valore simbolico”.
Fassino ha inoltre sottolineato che il restauro di Porta Nuova è un’operazione importante anche perché, per una città che riceve ogni anno la visita di centinaia di migliaia di turisti, “la stazione ferroviaria costituisce uno dei luoghi di primo contatto, quello che offre la prima immagine e che può rappresentare un biglietto da visita in grado di assicurare valore aggiunto all’offerta turistica della città e del suo territorio”.
I lavori di restauro conservativo hanno riguardato una porzione del complesso di oltre 30mila metri quadrati, tra coperture e facciate, per un investimento di oltre 9 milioni di euro. Per le facciate sono stati ricostruiti i colori originari, fra cui la tinta rosea violacea scura che rappresenta quella principale, e i colori dei materiali lapidei a vista.
Gli interventi sulle facciate termineranno entro la prossima estate, mentre prima della stagione più calda dell’anno finiranno i lavori per la realizzazione del parcheggio sotterraneo su quattro livelli (11mila metri quadrati per 250 posti auto) sul lato di via Sacchi.
Da ricordare, a proposito di restauri effettuati all’interno di Porta Nuova, quello dell’atrio principale terminato lo scorso dicembre con, in particolare, la nuova illuminazione che evidenzia architetture, particolarità spaziali e decorative del grande ambiente all’ingresso della stazione ferroviaria.

Taggato con: