preload
Sep 08


L’anniversario dell’ Otto Settembre 1943 è stato celebrato questa mattina presso il Cimitero Monumentale. La data dell’armistizio con gli Alleati segnò la fine dell’alleanza italo-tedesca e l’avvio della Resistenza. Civili e militari si batterono insieme a Porta San Paolo (Roma) contro le truppe tedesche, militari sbandati e giovani antifascisti presero la via delle montagne per costituire le prime formazioni partigiane. . Ricordo degli ebrei vittime del nazismo Il contributo italiano alla sconfitta della Germania nazista e dei suoi alleati fascisti cominciò quel giorno e ne si concretizzò con la liberazione delle grandi cittĂ  del Nord ad opera dei partigiani, nell’aprile del 1945, prima ancora che vi giungessero gli Alleati, i quali avevano risalito la penisola attraverso battaglie sanguinose come Cassino o Monte Marrone. Alla cerimonia hanno preso parte AutoritĂ  civili e militari, delegazioni di associazioni partigiane, ex combattentistici e d’Arma, rappresentanti della ComunitĂ  Ebraica torinese. A rappresentare la CittĂ  di Torino è stato il presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci.

[Fonte: CittAgorĂ ]

Taggato con:
Sep 08


Si è svolta questa mattina al Cimitero Monumentale di Torino la cerimonia dedicata alla rievocazione dell’8 settembre per ricordare i caduti della Seconda Guerra Mondiale, le vittime dello Shoah, i martiri della lotta di liberazione e, in particolare, i 650mila militari italiani deportati, di cui 50mila morti nei campi di prigionia.

“Ricordare è la nostra legge morale – ha detto il sindaco Piero Fassino – affinché nulla e nessuno venga dimenticato e perché ciò che accadde 60 anni fa non capiti mai più, con la consapevolezza che libertà, pace e democrazia sono i valori per cui battersi ogni giorno”.

Alla cerimonia hanno preso parte rappresentanti di Provincia e Regione, le principali associazioni combattentistiche piemontesi e le autoritĂ  religiose e militari.

Taggato con: