preload
Dec 06


Mercoledì 6 dicembre è stato inaugurato l’albero di Natale di Palazzo Civico realizzato dalle bambine e dai bambini delle scuole dell’infanzia comunali.
Per l’occasione i piccoli hanno decorato oltre 350 palline utilizzate per allestire il grande abete.

La mattinata ha avuto inizio nel cortile d’onore di Palazzo Civico dove i bambini sono stati accolti da Federica Patti, Assessora all’Istruzione, e dalla squadra cinofila della Polizia Municipale che li ha coinvolti in giochi e performance.
In seguito i bimbi hanno raggiunto il primo piano della “casa dei cittadini”, dove, tutti insieme, hanno finito di addobbare l’albero di Natale con le ultime palline rimaste.
Infine a festeggiare l’evento è arrivata anche la Sindaca Chiara Appendino che ha ringraziato le maestre e i giovani artisti per le opere realizzate.

L’albero di Natale si potrà ammirare anche nei giorni successivi: giovedì 7 e lunedì 11, al mattino e al pomeriggio. Le mamme e i papà potranno accompagnare i loro piccoli e, con l’occasione, avranno la possibilità visitare le sale auliche del Palazzo.

Molte sono le scuole della Città che hanno aderito all’evento Un albero in Comune: due per Circoscrizione oltre ai Centri Educativi Specializzati Municipali (CESM) di corso Bramante e di via Cena.

L’iniziativa ha offerto la possibilità alle bambine e ai bambini delle scuole dell’infanzia di esprimere la loro fantasia e creatività attraverso la sperimentazione di tecniche pittoriche e decorative

Taggato con:
Oct 24


Inaugurata a Palazzo Civico presso il Loggiato antistante Sala Marmi, la mostra “Prospero Nuvoli, generale, ingegnere, progettista e costruttore aeronautico torinese”, allestita a cura dell’Associazione Arma Aeronautica – Sezione di Torino.

In rappresentanza della Città di Torino, ha partecipato il presidente del Consiglio Comunale Fabio Versaci, che ha elogiato l’iniziativa: “Una mostra doverosa per rendere omaggio a un torinese che ha fatto la storia”.

Oltre ai figli di Prospero Nuvoli, sono intervenuti anche il colonnello Cosimo Restivo, presidente dell’Associazione Arma Aeronautica di Torino e l’ingegnere Marco Montesso, storico dell’associazione, che hanno ricordato la figura complessa di Nuvoli: una sorta di “genio rinascimentale”, che oltre a essere un eccellente ingegnere aeronautico – che collaborò con l’élite tecnica e militare dell’epoca – fu anche scrittore originale e brillante.

Costruì velivoli eccezionali che batterono numerosi record. Ad esempio, il Fiat N.3, aereo da turismo da due persone ad alta velocità, con un’apertura alare di 19,32 metri e una struttura lignea, rivestita in tela, con un piccolo motore Salmson da 45 cavalli, che gli valse la definizione da parte della stampa dell’epoca di “motocicletta dell’aria”. Volò per la prima volta nel gennaio 1932 e fu collaudato da Francesco Brach Papa, che divenne poi il primo presidente dell’Associazione Arma Aeronautica, nata a Torino il 29 febbraio 1952. Divenne poi l’aereo personale di Italo Balbo, sino al 1933.

Costruì inoltre nel suo Laboratorio Artigianale Aeronautico (L.A.A.) – aperto nel 1932 a Torino, in via Crissolo 25, in Borgo San Paolo – il Nuvoli N.5, aereo monoposto da turismo, con struttura in acciaio rivestita di compensato e carrello fisso in duralluminio. Montava un motore da 90 cavalli (comprato usato in Inghilterra!), ma potente e in grado di battere numerosi record di velocità e altezza di volo.

La mostra rimarrà aperta fino a martedì 31 ottobre 2017, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17, il sabato dalle 9 alle 12, sempre con la presenza di soci dell’associazione in uniforme, disponibili per visite guidate gratuite e informazioni. Ingresso gratuito.

[Fonte: CittAgorà]

Taggato con:
Mar 17


A Palazzo Civico è stata inaugurata la mostra “Animula vagula blandula”, personale di Luca Tridente.

Presenti all’anteprima della mostra il presidente del Consiglio Comunale Fabio Versaci e il vicepresiente vicario Enzo Lavolta.
Le opere sono visibili nel loggiato antistante Sala Marmi e saranno esposte fino al 31 marzo 2017.

Luca Tridente, artista torinese, conduce la sua riflessione sull’interiorità umana ispirandosi alla poesia che l’imperatore romano Adriano dedicò alla propria anima: Animula vagula blandula.

La mostra, curata da Francesca Bogliolo e promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale della Città di Torino, è visitabile dal lunedì al venerdì con orario 9,00/18,00 e al sabato dalle 9,00 alle 13,00. L’ingresso è gratuito.

Taggato con: