preload
May 19


La panchina ora è vuota: su di essa rimangono un cappello, un libro, una lettera e una rosa, ma dell’uomo seduto come in attesa di qualcuno non c’è traccia. Forse ha trovato l’anima gemella o forse si è rassegnato per la troppa attesa. Basta però spostare un poco lo sguardo e … lui è lì, che in bicicletta porta con sé una giovane donna con una rosa in mano… sogno o realtà ?
Rudy, del Servizio Verde Gestione della Città di Torino – di cui abbiamo già ampiamente parlato nel nostro fotoblog – torna con le nuove realizzazioni. Dalla prossima settimana con i suoi colleghi si sposterà i piazza Castello per rinnovare le aiuole e installare le nuove opere.

Taggato con:
Nov 08


La pista ciclabile del quartiere E27/E29 è stata completata ed è stata inaugurata dall’assessore all’Innovazione e all’Ambiente Enzo Lavolta presso la passerella ciclopedonale della Pellerina. La pista permette di completare il collegamento ciclabile tra il Parco della Pellerina e il Parco delle Vallette, mettendo in sicurezza tutto il tracciato. La pista bidirezionale – larga 2,5 metri – permette inoltre di completare il collegamento Venaria-Stupinigi attraverso il Parco Ruffini. Un primo tratto congiunge via Pianezza con il Parco della Pellerina; un altro percorso si dirama da questo per connettersi con il parco delle Vallette e da qui la Reggia di Venaria. La lunghezza totale del nuovo percorso è di 1400 metri, che si aggiungono ai 300 già esistenti. La segnaletica orizzontale e verticale è stata applicata sulla base delle norme del Codice della Strada, a cui si è aggiunta una segnaletica verticale che sperimenta le proposte inserite nel Biciplan della Città di Torino. La sperimentazione della nuova segnaletica permetterà di valutarne l’efficacia e di fornire importanti suggerimenti, attuando le linee guida del Biciplan in vista della sua applicazione su tutto il sistema ciclabile urbano. Il costo per l’amministrazione dei nuovi lavori è di 244mila euro. I tecnici del servizio Grandi opere del verde hanno inoltre realizzato un’area cani nell’area vicina all’imbocco della passerella per la Pellerina, vista l’elevata presenza di possessori di animali possibili fruitori del servizio. L’area è recintata con rete metallica plastificata alta circa 1,80 metri ed è suddivisa in due zone di circa mq 500 e mq. 1000, a disposizione rispettivamente di cani di taglia piccola e di cani di taglia grande. Il costo di quest’opera è di 30mila euro. Le due zone sono accessibili attraverso due cancelli pedonali e la rete che le divide è oscurata con teli ombreggianti per impedire la vista diretta tra i due settori. L’area è dotata di zone di sosta con panchine e cestini per ogni settore, di una bacheca in legno di utilizzo comune per scambio di segnalazioni e informazioni. Alcuni nuovi alberi offrono un po’ di ombra nelle zone più esposte al sole. Con questa area cani il numero complessivo delle aree presenti in città sale a 45.

Taggato con:
May 09


Stamane si è svolto il Giretto d’Italia, il campionato nazionale di ciclabilità urbana promosso in 23 comuni da Legambiente, Città in Bici (Coordinamento Nazionale Uffici Biciclette – A21Italy) e FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per favorire la mobilità ciclistica in città.
Una sfida a colpi di pedale che vede la partecipazione per il terzo anno consecutivo anche di Torino, chiamata a gareggiare nel girone delle grandi città con Milano, Genova, Venezia, Firenze e Bologna.
Sotto la mole la sfida si arricchisce con altre due gare nella gara: il “Giretto nelle scuole”, riservata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, e il “Giretto delle aziende”, per i lavoratori delle principali aziende torinesi con un mobility manager.
Tra gli studenti delle tre scuole e i lavoratori delle tre aziende che avranno ottenuto il maggior numero di passaggi in 3 diversi punti di monitoraggio (corso Francia angolo via Principi d’Acaja, direzione centro; via Ormea angolo corso Marconi, direzione centro; corso Regio Parco, angolo Lungo Dora Savona, direzione centro) nella fascia oraria tra le 7.30 e le 9.30 verranno estratti tre vincitori che riceveranno in premio un abbonamento annuale al servizio di bike sharing ToBike, buoni per un controllo e messa a punto della propria bicicletta presso una ciclofficina e gadget ToBike. Per loro anche una maglietta offerta da Fiab e uno scaldacollo offerto da Amiat, mentre a tutti coloro che transiteranno nei punti di monitoraggio riceveranno in omaggio un frutto per colazione insieme alla mappa delle piste ciclabili e al vademecum del ciclista urbano.

Maggiori informazioni su InformAmbiente

Taggato con: