preload
Jun 21


Domenica speciale per Torino, con la città già gremita all’alba di migliaia di pellegrini in cammino verso il centro per incontrare il Papa.
Dopo l’arrivo a Caselle papa Francesco si è recato in piazzetta Reale per incontrare simbolicamente il mondo del lavoro, ricevendo il saluto di un’operaia, di un agricoltore e di un imprenditore. Terminato l’incontro con il mondo del lavoro il Santo Padre ha raggiunto il Duomo per contemplare la Santa Sindone. Nella cattedrale, ad attenderlo, i canonici del Duomo, i vescovi del Piemonte e della Valle D’Aosta, alcune decine di volontari, le suore di clausura dei monasteri piemontesi ed i membri del Comitato per l’Ostensione.
Dopo aver salutato malati e disabili e distribuito carezze ai bambini, il Pontefice ha attraversato il centro, in direzione piazza Vittorio Veneto. Migliaia di cittadini, disposti lungo il percorso, hanno salutato il passaggio della papamobile con applausi, canti e cori.
Alle 10.30 è iniziata la Messa. Francesco è salito sul palco accompagnato da prelati e sacerdoti. Accanto al Pontefice, due famiglie hanno il compito di portare il pane e il vino, le offerte: papà, mamma e tre figli per ciascun nucleo. Molti sono sul palco per le letture e la preghiera dei fedeli: tra questi ultimi, una malata, un pensionato, un volontario della Sindone e un rifugiato della Liberia.
Mentre il Santo Padre è in piazza Vittorio Veneto i fedeli seguono la Messa anche sui maxischermi installati in via Po, piazza Castello, piazza San Giovanni e piazza San Carlo.

Taggato con:
Jun 24


Come ogni anno, il giorno di San Giovanni si apre con la celebrazione della Messa solenne nel Duomo di Torino.
Il primo San Giovanni da Sindaco per Piero Fassino e il primo come Arcivescovo di Torino per Cesare Nosiglia.
Presenti alla celebrazione le autorità cittadine: il Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Maria Ferraris, l’Assessore allo Sport Stefano Gallo, Giampiero Leo per la Regione Piemonte.
A conclusione della funzione la tradizionale distribuzione dei pani della CaritĂ .

Taggato con:
May 23



«Siamo giunti alla conclusione di questa solenne ostensione della Sindone, la prima del terzo millennio. Abbiamo voluto organizzare questo evento per dare la possibilità a quanti sarebbero venuti a venerarla di sperimentare il dono che si riceve quando si entra in sintonia di fede e preghiera con le sofferenze di Cristo». Queste le prime parole dell’Arcivescovo di Torino, il cardinale Severino Poletto, durante la solenne concelebrazione di questo pomeriggio in Duomo cui hanno preso parte diversi Vescovi del Piemonte e molti preti torinesi insieme con le autorità civili e militari e il presidente del Comitato organizzatore prof. Fiorenzo Alfieri. All’inizio della Messa è stato letto il messaggio inviato da Benedetto XVI all’Arcivescovo.

Code di fedeli si sono formate di fronte al Duomo per poter guardare la Sindone nell’ultimo giorno di Ostensione.
Si chiamano Piero Martelli e Roberta Venturi gli ultimi pellegrini passati davanti alla Sindone. Erano le 14.19 quando marito e moglie, provenienti da Viareggio, sono usciti dal Duomo.

Nelle immagini del fotoblog anche la giornata del 22 maggio, primo giorno di caldo estivo di questo 2010. Il gran caldo non ha facilitato il passaggio delle migliaia di fedeli. Nella stessa giornata ha fatto visita alla Sindone il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato Vaticano.
Il 21 Maggio davanti alla Sindone sono passati anche il cardinale colombiano Darío Castrillón Hoyos, presidente emerito della Pontificia commissione «Ecclesia Dei», Giampiero Boniperti e Paolo Verri, Direttore del Comitato Italia 150.

Taggato con: